COME GUARDARE MENO LO SMARTPHONE

COME GUARDARE MENO LO SMARTPHONE

16 Maggio 2018 0 Di Federico

Ogni giorno siamo sempre a stretto contatto con il nostro amato smartphone.
Lo usiamo per fare ricerche, fare acquisti, condividere foto, fare video, e stare in contatto con amici, senza renderci conto che a volte ci fa distrarre e perdere del tempo prezioso. E che a volte può trasformarsi in una vera e propria osessione

Essendo una cosa che capita anche a me, ne aprofitto per darvi qualche consiglio prima che diventi una vera e propria dipendeza.

Quando si legge o si studia si è spesso distratti e si fatica a concentrarsi a causa  delle notifiche che si ricevono e soprattutto dalla curiosità che ci spinge a vedere di cosa si tratta.
Quindi è importante tenere lo smartphone lontano dal posto in cui si è deciso di leggero o studiare e metterlo in modalità silenziosa.

Andare a fare una passeggiata, andare a correre oppure andare a fare una scampagnata in bicicletta senza lo smartphone. Lo so è vero che in caso di necessità può sempre tornare utile, ma sapendo che lo si ha con sè si correrebbe il rischio di cadere in tentazione e di trovarsi ancora con il telefono in mano. Senza contare poi che fare un’attività all’aria aperta migliora il nostro umore e il nostro stato psico-fisico.
Magari si può portare lo smartphone  in una fase successiva quando si diventa in grado di gestirlo. I

Io durante i miei allenamenti in bici dove faccio dai 40 ai 50 chilometri non lo porto mai con me. Potrebbe tornare utile in caso di necessità, ma mi lascerò andare all’improvvisazione.

Da runner non posso che darvi un altro consiglio: Non correte con lo smartphone in mano!  Prima di tutto porta ad avere degli sbilanciamenti impercettibili e poi è sempre una distrazione. Quando si corre bisogna andare via fluidi, liberi. Poi potete tranquillamente correre senza bisogno di farlo sapere a tutti postando foto sui social.

 

Imponiti delle regole
La prima cosa che facciamo quando ci alziamo ancora prima di preparare la colazione o vestirci è guardare lo smartphone. Quando mangiamo in una mano abbiamo la forchetta, nell’altra lo smartphone. Quando andiamo in bagno ancora lo smartphone in mano. Basta! Impariamo a darci delle regole come guardare le notifiche dei social o le mail solo dopo aver fatto colazione od essersi preparati per il lavoro. Oppure rispondere ai messaggi dopo aver pranzato o cenato.